Un video per ballare e ricordare la Filuzzi, il 3 dicembre ultimo appuntamento

Una rassegna curata dall’Osteria del Mandolino e da Antonio Stragapede 

Terzo e ultimo martedì alla Filuzzi in Casa della Cultura I Calvino di Calderara (Bo)

 

Pubblicato il 30/11/2019

Martedì 3 dicembre sarà il giorno della terza ed ultima puntata del racconto bolognese della Filuzzi con gli autori di questa musicalità presentati da Antonio Stragapede assieme a Carlo Pelagalli; saranno infatti presenti, oltre all’Osteria del Mandolino al completo: Massimo Budriesi, Ruggero Passarini, Vincenzo Serra e ospiti a sorpresa.

Come sapete, la serata si dividerà in due tempi: il primo tempo sarà dedicato alla voce dei protagonisti che si racconteranno sul palco con Antonio Stragapede che farà da bravo presentatore e Carlo Pelagalli da buon rifinitore, mentre il secondo tempo sarà dedicato allo sgombero delle sedie per far posto ad una pista da ballo in cui divertirsi a ballare o imparare a ballare, naturalmente, solo Filuzzi. Con L’Osteria del Mandolino e gli ospiti sul palco.

E’ una festa di altri tempi.

 


 

Pubblicato il 11/11/2019

Sono amici e si trovano alla sera a parlare in un luogo legato alla cultura e quindi anche alla musica; non la “solita musica” ma una musica bolognese, anzi, potremmo dire la musica da ballo bolognese per eccellenza: la Filuzzi. Che spesso, a torto, viene confusa con il lisci

 

_1190247_dxo
Marco Marcheselli e Ruggero Passarini. Calderara (Bo), 2019. (ph. Miriam Bruni)

 

E’ una cosa che ho imparato conversando fino a notte con Antonio Stragapede.

Sono amici e si sono ritrovati per anni nelle sale da ballo a suonare e a far ballare generazioni di ballerini che hanno avuto in Leonildo Marcheselli, a cui fece seguito Ruggero Passarini, i loro più importanti protagonisti. Sono sicuro che ora cominciate a capire meglio di cosa si sta parlando.

_1190237_dxo
Antonio Stragapede, Calderara  (Bo), 2019. (ph. Miriam Bruni)

Antonio Stragapede, assieme all’Osteria del Mandolino hanno il dono e merito di aver fatto riscoprire, ballare e rivivere La Filuzzi a Bologna.

Sono amici che ricordando situazioni, aneddoti, curiosità con ospiti importanti che possano allietare il pubblico che ascolta e interviene con ricordi che si allacciano alle parole appena dette.

_1190243_dxo
Racconti da osteria e danze filuzziane. Calderara (Bo), 2019. (ph. Miriam Bruni)

Alla prima delle tre sere dedicate a questa icona del ballo bolognese sono stati presentati due ospiti eccezionali: Ruggero Passarini e Marco (Visita) Marcheselli, figlio di Leonildo, anche lui noto per il suo estro nel suonare l’Organetto Bolognese.

Sono amici musicisti che amano il loro mestiere e lo fondono con la passione nel suonare per far ballare e il pubblico lo sa. Il pubblico sa anche che al termine della prima parte, dedicata ai protagonisti, si “getteranno” le sedie  e ci si dedicherà al ballo alla Filuzzi.

-“Qualcuno ha altre curiosità o domande?”

-“No, no”

-“Allora si sgomberi la sala dalle sedie: si torna a ballare la Filuzzi a Bologna”.

 Roberto Cerè

 

RACCONTI DA OSTERIA E DANZE FILUZZIANE

a cura dell’Osteria del Mandolino

5 e 19 novembre 2019

3 dicembre 2019

Ore 20:00

Casa della Cultura Italo Calvino

Via Roma, 29 – Calderara di Reno (Bo)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.