La pioggia limita il Cantamaggio ma non la festa ->VIDEO<-

Domenica 16 maggio dal cortile al salone con camino

Il Cantamaggio da Montecorone si è spostato a Monteombraro

 

Pubblicato il 28/05/2019

Dopo aver parcheggiato nel cortile dell’agriturismo Tizzano esco dall’auto con lo zaino/video ed subito entro in una bella pozzanghera che si allarga sotto la pioggia, di corsa mi infilo nella prima porta aperta ma mi dicono che da lì non si può entrare e mi invitano ad entrare dalla parte opposta. Per l’occasione alzo la testa e vedo solo nubi basse in cui ci siamo in mezzo. Siamo matti (come sempre) penso, chi verrà con questo tempazzo?

Apro la porta indicate ed entro in un accogliente saletta che sa di antico; mi giro e vedo Spanos che, già arrivato, armeggia con il suo violino. Siamo in due, aspettiamo Piero. Ci sistemiamo. Appena sistemati ci dicono che la festa si fara nella sala grande del primo piano; bene, si prevedono persone in arrivo

La sala è più grande e c’è già gente, compresi i musicisti di Lanterna Magica e Valentina delle Strologhe, questo significa che si può anche iniziare la festa. E’ andata così: la pioggia scrosciante ha convinto gli organizzatori, Lorenzo e Barbara (gli Stolgadur) a non poter percorre un Cantamaggio tradizionale ma a trasformarlo in un Cantamaggio “stanziale” , praticamente una una grande festa fra amici.

Così è stato. Per celebrarlo abbiamo previsto alcune clip per raccontarvi l’atmosfera di festa contadina che potevano aver trascorso i nostri nonni ai loro tempi. Speriamo vi piaccia.

 

Testo e video di Roberto Cerè per Millecolline

Tutti i Diritti Riservati

 


 

Pubblicato il 21/05/2019

Ciao a tutte e a tutti.
In questo Maggio piovoso e autunnale, solo la musica e le canzoni possono aprire  le nuvole e portare la primavera.
Proprio per questo, il 26 Maggio alle ore 14.00 ci incontreremo presso l’ex scuola  di Montecorone per il Cantamaggio 2019 a Montecorone!

Faremo una passeggiata a piedi, portando la musica, come augurio primaverile per  l’annata agraria, nei poderi e nei borghi che incontreremo, chiedendo agli  ospitanti un omaggio per sciogliere la gola e poter continuare il nostro cammino.
Montecorone. (ph. R. Cerè)
Montecorone. (ph. R. Cerè)

Il percorso previsto fa riferimento al sentiero n.9-9a chiamato “Un giro intorno al sasso”. La tempistica fornita dal CAI è di 2.10 ore, calcolando un passo più lento, per poter fermarsi a cantare e riposare, impiegheremo circa 4 ore e mezza.
Il percorso inizialmente è un cammino avventuroso e faticoso, con molti saliscendi molto ripidi: si scenderà fino nella valle dove scorre il torrente raggiungendo Ca’ Lamari, dopodichè si salirà una erta salita fino all’agritturismo Tizzano; da lì il sentiero diventa più dolce e ci condurrà prima al maestoso Sasso di S.Andrea, e poi degradando dolcemente fino al borgo di Montecorone.
La passeggiata finirà presso l’ex-scuolina di Montecorone, dove l’associazione locale “RisorgiMonte” ci ospiterà per il canto finale.

In quest’ultima tappa sarà molto gradito ai camminatori, cantanti e musicisti, trovare un lieto banchetto per rifocillarsi; per questo chiedo a voi partecipanti,  di contribuire portando qualcosa da bere o da mangiare da condividere con tutti.

Sperando che la primavera venga a sorriderci per quel giorno, vi auguro un buon  Maggio e ci vediamo lì!

                                                                                                                                                                                                                                                                                                      Lorenzo e Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.