L’Appennino Ferito parole e musica di Gian Marco Basta. Il 19 maggio.

Al Teatro del Navile a Bologna una lettura concerto

L’Appennino Ferito, da una idea di Gian Marco Basta

 

Pubblicato il 15/05/2019

Al Teatro Navile

 

 

“L’Appennino ferito” Lettura-concerto del cantattore Gian Marco Basta tratto dall’omonimo libro della scrittrice bolognese Margherita Lollini. Piano: M. Claudio Giovannini. Monologhi tratti dal libro alternati a canzoni, uno scorcio sulla vita delle comunità appenniniche bolognesi sullo scorcio della Seconda Guerra Mondiale. Durante lo spettacolo sono previsti interventi canori di Margherita Lollini e di Michele Serafini.

Il centro dello spettacolo, come quello del libro, non può prescindere dalle vicende di Marzabotto, Monzuno e Grizzana, che tuttavia vengono toccate con estremo garbo e grande sobrietà: volutamente sono narrative puramente di fantasia, con nomi di fantasia, che non urtano la sensibilità di famiglie che già hanno tanto patito in passato per la barbarie della guerra. Il libro non si schiera a favore di nessuna qualsivoglia parte politica.
Sono le tante storie di madri, padri, figli e vecchi, che senza aver mai imbracciato un fucile, hanno perso le loro vite, o hanno visto morire le persone a loro più care, senza potere nulla.

 

L’APPENNINO FERITO

Da una idea di Gian Marco Basta

Accompagnato dalle musiche di Claudio Giovannini

Domenica 19 maggio 2019, ore 21:00

Teatro del Navile

Via Marescalchi, 2/b (angolo via D’Azeglio)

Bologna

Ingresso riservato ai soci: tessera € 1,00
– Biglietti: Posto Unico €10,00.
Biglietteria ore 20.30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.