Odissee aperte per i viaggiatori delle Ariette -ANTEPRIMA-

In Valsamoggia l’8,9 a teatro, il 12 settembre un incontro

Ariette, tre nuove date per proseguire le Odissee del Teatro nelle Case

 

Pubblicato il 05/09/2018

Ci siamo, dopo un breve riposo dovuto alle fatiche dello spettacolo Un’ Odissea in Valsamoggia, che abbiamo documentato a suo tempo con una intervista a Stefano Pasquini e le foto di Giovanni Parente, il Teatro delle Ariette ritorna in pista; pardon, sul palco con due nuove date.

Le due date più strettamente teatrali e di spettacolo saranno, rispettivamente, l’8/09 al Teatro delle Ariette e il 9/09 in piazza a Bazzano e riguarderanno delle performance del Théâtre de Chambre, mentre il 12 settembre viene proposto un incontro per rincontrare e conoscere i protagonisti di Un’Odissea in Valsamoggia come si fa in una rimpatriata fra amici.

Odissee che proseguono

A seguito troverete i dettagli dei tre appuntamenti

ariette-092018

Sabato 8 settembre ore 21 al Teatro delle Ariette
il Théâtre de Chambre presenta
VERSO BARBARESQUES
opera apolide per quattro danzatori e un rapper

ideazione e regia Christophe Piret
con il lavoro di Anne Lepla, Karim Zaoui, Andreia Afonso, Sofiane Chalal, Aziz El Youssoufi, Taya Skorokhodova, Arm, Guick Yansen, Simon Masson
Ingresso 12 euro – ridotto 8 euro

Domenica 9 settembre ore 17,30 Piazza Garibaldi – Bazzano
all’interno di INfestival 2018
il Théâtre de Chambre presenta
AUTOUR DE BARBARESQUES
performance di danza e musica
con Christophe Piret, Andreia Afonso, Aziz El Youssoufi e Sofiane Chalal

Relazioni che crescono molto vicino, per riflettere insieme sulle prospettive che apre la bellissima esperienza estiva dell’Odissea in Valsamoggia.

Mercoledì 12 settembre ore 21 al Teatro delle Ariette
DOPO L’ODISSEA
Incontro pubblico 
con tutti i protagonisti del progetto Un’Odissea in Valsamoggia, attori, spettatori, aiutanti, cuochi, tecnici, giovani, adulti, anziani, bambini …
Ingresso libero

Relazioni di cui abbiamo bisogno, come abbiamo bisogno di aria, acqua, pane, casa, amicizia, amore…

 

La nostra casa e il nostro teatro sono sempre aperti ai viaggiatori.

Per questo da tanti anni facciamo “teatro nelle case”.

Perché il viaggio è una condizione permanente dello spirito.
La punteggiatura di un viaggio è l’incontro, la relazione umana.
Ecco cosa intendiamo quando diciamo “Odissee”: un intreccio di relazioni umane.

Teatro delle Ariette