Ricordando la piazza e Claudio Lolli -MICROFILM-

Il 20 agosto 2018 eravamo in Sala Tassinari

Ricordi ricordando Claudio Lolli che ci ha lasciato il 17 agosto 2018

 

Pubblicato il 02/09/2018

La piazza, come luogo di ritrovo e incontro, è testimone di molte storie e di molta storia; gli avvenimenti che gli succedono accanto a volte ne evocano altri ed è quello che è successo mentre stavamo andando verso la Camera Ardente predisposta per Claudio Lolli nella Sala Tassinari in Palazzo D’Accursio a Bologna.

Ci siamo messi d’accordo in breve tempo, io e Anna Pericolini, per riuscire ad andare a porgere l’estremo saluto al cantautore bolognese e ci siamo accorti con grande sorpresa che c’erano molte persone a fare la fila; ci siamo accodati e Anna ha iniziato a raccontarmi alcuni aneddoti della trascorsa, breve, amicizia con Lolli ai tempi del 1976; Anna era amica di colei che era la morosa di Lolli a quei tempi mentre io ero semplicemente un ascoltatore dei suoi dischi che mettevo in una trasmissione di Onda Radio che mi vide, per breve tempo, a curare i cantautori italiani.

claudio-lolli-06
Zingari felici a Bologna, 1976/77

Dopo aver ascoltato le parole di commiato in Camera Ardente e le canzoni a lui dedicate da Rocco Rosignoli, Alessio Lega e Marco Rovelli siamo usciti per far posto alle persone che premevano per entrare quindi, dopo aver percorso il cortile interno di Palazzo D’Accursio, ci siamo fermati un momento sul selciato di Piazza Maggiore e Anna ha iniziato a fissare un punto, in silenzio, guardando alcuni suoi ricordi ancora memorizzati su quelle larghe pietre.

E’ nata così l’idea di ricordare Claudi Lolli attraverso gli occhi di qualcuno che, solo anni dopo, ha realizzato di essere stata cantata come una degli zingari felici.

Buona visone del nostro breve film che raccoglie quei momenti.

Produzioni Millecolline

Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.