Si può ancora festeggiare l’8 marzo?

Risponde il Teatro delle Ariette e CartaBianca

Nel silenzio delle Donne, il 7-8 e 10 marzo, tre date per festeggiare l’8 marzo 

 

ANTEPRIMA pubblicata il 28/02/2018

 

La domanda è interessante e contemporanea: si può ancora festeggiare l’8 marzo? Oppure è rimasta solo una data nel calendario (?), una di quelle date di cui ricordi il festeggiamento ma non necessariamente il motivo, fintanto che ne perdi perfino il valore? Come di manzoniana memoria ci chiediamo -“Carneade, chi era costui?” sostituendolo con -“Valori chi erano costoro?”. Non so se lo sforzo teatrale del Teatro delle Ariette si interroghi su queste domande in questo suo spettacolo; di fatto mi sono venute spontanee al momento di pubblicare questo articolo in anteprima.

La locandina è accessibile cliccando QUI

Riceviamo dal Teatro delle Ariette e volentieri pubblichiamo:

dscf8464-phmarinaalessi-r_preview
ACCABADORA (ph. Marina Alessi)


Si può ancora festeggiare l’8 marzo?
Il Teatro delle Ariette e la Libreria CartaBianca rispondono con NEL SILENZIO DELLE DONNE, uno spettacolo teatrale e la presentazione di un libro per ascoltare davvero la voce delle donne.

7 – 8 marzo alle ore 21
al TEATRO DELLE ARIETTE (Via Rio Marzatore 2781, Castello di Serravalle – Valsamoggia BO)

ACCABADORA
dal romanzo di Michela Murgia
drammaturgia Carlotta Corradi
regia Veronica Cruciani
con Monica Piseddu
produzione Compagnia Veronica Cruciani, Teatro Donizetti di Bergamo, CrAnPi

Ingresso 10 euro – ridotti 7 euro
Info e prenotazioni 051 6704373

10 marzo alle ore 18
alla Libreria CARTABIANCA (Via Borgo Romano 12, Bazzano – Valsamoggia BO)

presentazione del libro
CORPI IMPURI. Il tabù delle mestruazioni
di Marinella Manicardi
dialoga con l’autrice Nicoletta Landi antropologa

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.